Posare e Giocare

Ormai è un anno che stiamo vivendo questa situazione pandemica che per forze di cose ha modificato le nostre abitudini e soprattutto il nostro modo di esplorare ed esplorassi.

Probabilmente modelle e modelli stanno facendo fatica a trovare sbocchi lavorativi remunerativi, motivo per cui il low budget è all’ordine del giorno.

Non vorrei soffermarmi sulla correttezza o meno dell’accettare incarichi poco ricompensati, ma sulla possibilità di mettersi in gioco.

Il voyeurismo è insito in noi, ci sono trattati e studi che lo dimostrano, pertanto quella voglia di scoprirsi modelle o modelli, credo debba continuare ad essere alimentato a discapito di una “reclusone” necessaria di questi tempi.

Al pari delle persone che ne conosco il significato, ci sono altrettante persone che hanno voglia di fotografare, che hanno voglia di imparare, o meglio che hanno voglia di sperimentare.

Quando si parla di Time For sembra che ci si debba avventurare in paludi piene di insidie; modelli che hanno paura di ritrovarsi da soli con il fotografo “maniaco”, fotografi che pensano di meritare un onorario degno di nota per il solo fatto di aver speso oltre 1000 euro per una fotocamera.

Il mio problema con l’onorario è dato dal fatto che spesso penso di non valere abbastanza!

Può darsi che il problema dello scoprirsi per le persone che desiderano farsi fotografare, sia anche per loro il pensare di non valere abbastanza.

Ed è qui che si concentra la mia riflessione.

Io credo fermamente che non sia nulla di male nel proporsi da ambedue le parti.

Se il tuo ego ti porta a riflettere sulla tua immagine, se hai sempre pensato di farti fotografare ma non lo hai mai fatto, se non hai budget per ingaggiare un fotografo professionista, io credo fermamente che non ci sia nulla di male nel proporsi.

Proporsi anche a chi sta alle prime armi, perché la fotografia non è solo tecnica, ma anche sentimento. Le emozioni le può provare chiunque e solo anime sensibili riescono a leggerle attraverso delle immagini.

Ecco, un mettersi in gioco giocando.

Che non sia proprio quell’opportunità che non abbiamo mai preso in considerazione.

Pensaci!

Piero Colafrancesco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.